Guru

29ef4eae893cde7fad524dd20deeee1a.jpgIl guru seduto a gambe incrociate al centro della stanza parla ai giovani discepoli: “Dio è amore, amore è libertà. Dio vuole che noi diventiamo liberi creatori come lui stesso. Ci fà nascere legati ad un cordone ombelicare, legati a vincoli, leggi e regole, per imparare ad abbandonare la vita e sentirci liberi di morire e rinascere come Dei a nostra volta. Liberi di ritornare a lui, ovvero a noi stessi. Liberi non di morire, bensì di liberarci dal vincolo della reincarnazione, solo così diventeremo immortali. Liberi di creare, liberi di amare. L’odio invece vincola, costringe e ci fà soffrire”. Ermippo non seppe trattenersi e al discepolo accanto a lui confidò: “Bhè, io mi sentirei libero di essere violentato da una cinquantina di belle ragazze”.
Guruultima modifica: 2008-05-15T23:01:38+00:00da agrauwin
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Umorismo e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Guru

Lascia un commento